Loading...

  • Policlinico di Monserrato Cagliari

    By dantedast | Giu 11th, 2014 | Architecture | 0 Comments

    Il Presidio Ospedaliero Policlinico di Monserrato è collocato all’interno dell’area Universitaria di Monserrato, costruito negli anni 90 e inaugurato nel 2000. Il progetto mira alla completa integrazione con il Presidio esistente. L’ampliamento del nuovo blocco R è strutturato in 4 corpi di fabbrica di seguito denominati R1,R2,R3 ed R4.

    Il progetto di riqualificazione compie scelte coerenti all’impianto originario con il duplice obiettivo di confermare la composizione d’insieme e nello stesso tempo conferire formalmente l’immagine di un edificio contemporaneo all’intero complesso ospedaliero. I nuovi corpi si protendono verso la  metropolitana leggera, dando così origine ad uno spazio denominato “Main Street”, tra l’ ampliamento ed i corpi esistenti. La Main Street è permeabile su tre lati, dove troviamo gli ingressi:

    • l’ingresso a sud che appartiene alla città con l’arrivo della metropolitana, la presenza del parcheggio principale, la fermata dei bus;
    • l’ingresso ad est, dove è attualmente l’ingresso principale, continuerà ad essere dedicato alle attività dell’ospedale di giorno;
    • l’ingresso ad ovest di connessione con il campus universitario.

    I tre ingressi confluiscono tutti nel  cuore dell’ospedale, dove troveranno luogo alcuni servizi: informazioni, bar-caffetteria, un  kinderheim-ludoteca, la banca, i negozi, nonché una sala convegni-multisala luogo di scambio culturale; il tutto arricchito dalla presenza di spazi verdi attrezzati con sedute per le attese, isole WiFi, una fontana, una vasca d’acqua e alcuni interventi artistici di autori locali sulle pareti verticali degli edifici esistenti. Gli elementi caratterizzanti la proposta progettuale sono quindi gli “spazi di risulta”, gli spazi che se non gestiti divengono sempre non luoghi:

    • la piazza coperta – Main Street,
    • la nuova connessione con la Metro di superficie
    • le Gallerie coperte che collegano la Main con la Metro.

    Inoltre, la presenza del viadotto della metropolitana è un’infrastruttura ad alto impatto sul lotto che poteva creare delle relazioni non chiare tra l’edificio ospedaliero e lo stesso se non gestita. Il progetto si è posto il problema e ha integrato la metropolitana all’edificio facendolo divenire un’appendice di esso e l’ingresso dalla città diretto, al sistema ospedaliero.

    Progetto sviluppato per conto di  Proger Spa

     

     

    HTML Snippets Powered By : XYZScripts.com